Global Dom: +39 035 4235003 globaldom@global-dom.com

Le componenti di un impianto

Attraverso i diversi cicli tecnologici, il tubo grezzo diventa prodotto finito.
Global Dom è in grado di strutturare, progettare, costruire e fornire le componenti dell’impianto di trafilatura e di coordinare tutto il processo fino al collaudo finale. Quali sono le parti che compongono una linea di trafilatura e i processi a cui vengono sottoposti i tubi? Global Dom li spiega per voi:

1. Forno

I tubi durante il ciclo produttivo devono essere sottoposti a trattamento termico in funzione del ciclo predisposto. I trattamenti termici che si possono effettuare nel forno sono la ricottura, il rinvenimento e la normalizzazione. Questi processi normalmente avvengono in atmosfera controllata a base N2+H2, per ottenere un tubo lucido.

2. Decapaggio

I tubi provenienti dai laminatoi hanno le superfici interne ed esterne ricoperte o da ossidi o da film oleosi. Queste impurità vengono eliminate con il processo di decapaggio in acido per immersione. Dopo il lavaggio e la neutralizzazione vengono ricoperti da uno strato di bonder che serve da lubrificante per il processo di trafilatura.

3. Appuntitrice

Il tubo per poter essere afferrato dalle morse della trafila deve avere la punta ridotta e schiacciata per circa 200 mm. Questo processo può avvenire prima o dopo il decapaggio.

4. Trafila

La trafila può processare tutti i tubi dal diametro esterno di 20 mm fino a 250 mm, con spessori che possono variare da un minimo di 1 mm a 25 mm. La macchina può trafilare, ad ogni ciclo, da 1 fino a un massimo di 5 tubi contemporaneamente.

5. Raddrizzatubi

Per rispettare le normative applicate nei diversi settori di costruzione è necessario che il tubo sia raddrizzato per tutta la lunghezza, testa e coda incluse, e che abbia un valore di ovalizzazione entro una certa tolleranza. La raddrizzatubi consente di mantenere sotto controllo entrambe le caratteristiche del tubo, con valori di tolleranza ampiamente all’interno delle vigenti normative.

6. Taglio a misura

Per poter essere venduti, i tubi devono essere tagliati e smussati tutti alla stessa misura. Un impianto automatico permette di fare tagli multipli alla misura desiderata dal cliente.

7. Controllo difetti - Eddy-Current

I tubi prima di essere venduti devono essere privi di difetti sia superficiali che strutturali. Questa macchina ha il compito di intercettare i difetti e qualificare i tubi per la vendita (a carico del cliente).

8. Oleatura

Il processo di oleatura, attraverso il quale i fasci di tubi vengono immersi in una vasca piena di olio, dona una protezione antiossidante temporanea.

9. Impacchettatura e pesatura

Al termine delle attività sopra descritte, i tubi prodotti vengono automaticamente raggruppati in fasci esagonali, quadri o rettangoli, chiusi con reggiatura e pesati.
Sono ora pronti per poter essere messi a magazzino o caricati direttamente per il trasporto. L’impianto di impacchettatura lavora generalmente in linea con il sistema di controllo difetti.

10. Controllo e automazione

La linea viene gestita e governata integralmente da un sistema di controllo e automazione completo di hardware e software. Ogni singola macchina che compone l’impianto viene configurata integrandosi all’intera linea con la massima flessibilità, garantendo la produttività richiesta.

Coordinamento del progetto

Il servizio di maggior valore offerto da Global Dom è la direzione del progetto nella sua interezza.
La nostra azienda si prenderà cura del coordinamento di:

  1. servizio tecnologico
  2. servizio metallurgico
  3. gestione generale del layout
  4. sviluppo e coordinamento del progetto

Siamo sempre a tua disposizione

Via Foro Boario
324121 Bergamo (BG) - Italy
globaldom@global-dom.com
+39 035 4235003

Info

Global Dom S.r.l.
C.F. e P. Iva 04162330163
R.E.A. BG n° 440568